altDomato anche quest'anno il mitico Blockhaus scalato da Roccamorice. Grande emozione per i debuttanti PV!

 

Come ogni anno il Blockhaus è nel calendario PV. A gennaio guardi il calendario e un filo di timore già ti serpeggia lungo la schiena. Sei alle prese al massimo coi cavalcavia della Tiberina...
Ma il 24 luglio arriva e anche se l'anno prima avevi giurato che non la facevi più quella salitaccia malvagia...Satan conferma l'appuntamento sul sito e non resisti. Chi è al mare gode perchè ha la scusa per non venire ma non sa che si perde.
Parcheggio a Scafa che è un forno già alle 8.30. Saliamo verso San Valentino e alcuni sperano che Roccamorice non arrivi mai. Ma arriva e anche se indugi al bar sai che ti tocca. Gli occhi dei debuttanti (Ombroso e Gabriele) esprimono timore ma anche ebrezza. L'adrenalina comincia a scorrere appena leggi quel cartello dove è scritto semplicemente: Blockhaus.
Quelle vecchie volpi di Satan, Biscione e Janiers si godono lo spettacolo. Vanno su veloci ma Satan non resiste e torna indietro con la scusa delle foto. Si gode una Supersimo in grandissimo spolvero che stacca tutti i maschietti e sale sicura e in progressione con Miky. L'Ombroso sbuffa che è uno spettacolo, Gabriele si era avvantaggiato ma viene risucchiato. Senfjio rosicchia metri e posizioni. Mineral se la prende così comoda che non sappiamo se è tornato giù mentre invece sale, piano ma sale.
Quando arrivano quei tornantini al 15%, sotto un sole cocente e la strada non spiana mai ma proprio mai e non vedi mai scendere sotto il 10% la pendenza, giuri che stavolta è l'ultima.
Ma poi arrivi alla fontana di Mamma Rosa che è l'oasi agognata. Bevi e ti rinfreschi con quella meravigliosa acqua ghiacciata. Ti raduni con gli amici. Ti scappano i primi sorrisi e devi ammettere che arrivare là con le tue gambe, la tua fatica e la tua determinazione è bello, proprio bello.
Sbirci gli sguardi di chi lassù non ci era mai arrivato e sorridi perchè loro pensano che è finita e non lo sanno che invece mancano 5 chilometrazzi al 6/7% con strappi al 10%. E allora via, si riparte anche se le gambe non trovano una giustificazione plausibile e pensano che sei pazzo a trattarle così.
Marco l'Ombroso implora a quella striscia di asfalto di spianare e soprattutto di finire in un bel prato erboso dove fermarsi.
Altri dicono basta ma Satan urla e ripartono. Si va fino su, che scherziamo?
Dai ragazzi, 2 km, 1 km, 500 mt. Dai che è finita davvero. Sua Maestà il Blockhaus ci accoglie lassù e ci fa vedere il mare Adriatico e la Maiella maestosa ai nostri piedi. 30 km e 2000 mt di dislivello. Ma c'è un nuvolone minaccioso. Scappiamo via che è meglio.
Mentre picchiamogiù verso Lettomanoppello un mega temporale estivo ci si scarica addosso. Alcuni non hanno la mantellina. Rabbrividiscono e tremano dal freddo fino alle auto. Ma è finita.
Ciao Sua Maestà Blockhaus, ci vedremo nel 2011!
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt