altLa dolce compagna del nostro grande David Panichi, Michela Sisani, anche lei diabetica, è campionessa italiana in MTB!

Ecco la sua appassionata ed emozionata cronaca:
Bieno, 3 ottobre 2010: è arrivato il giorno della gara, mi sento talmente tesa che ho lo stomaco chiuso, perché anche se nei due giorni passati ho provato a prendere confidenza con il percorso, questa è del tutto un'esperienza nuova per me....e “per il mio diabete”.
E' la mia prima gara di Mountain Bike, sono consapevole del fatto che provare un percorso del genere da sola è differente dal farlo in mezzo a tanti altri e più esperti di me, ma cerco comunque di non perdermi d'animo.
Preparo la bicicletta, che mi è stata gentilmente fornita dalla Società MATE' di Magione (PG) e poi si va.
Ho la glicemia un po' alta; ancora non conosco bene la “sua risposta” a questo tipo di prove, quindi, nella paura che scendesse durante lo sforzo fisico, ho caricato troppi zuccheri e poi soprattutto è l'adrenalina, che come ha spiegato bene il Dott. Orrash nel Convegno di ieri pomeriggio, contrasta l'effetto dell'insulina.
Siamo sulla linea di partenza, David si volta, mi guarda e chiede se è tutto a posto, gli rispondo con un “si” poco convinto...il suo sguardo mi infonde coraggio.
Al via si parte come razzi, si inizia con una bella salitina, dove sento subito l' effetto della mia glicemia un po' alta, perdo forza nelle gambe ed il respiro è affannoso e così per tutto il tempo...ma non mi fermo, non mi arrendo...
Con il mio passetto e non poca fatica, faccio i miei giri stando attenta a non intralciare gli altri e ogni volta che vicina all'arrivo sentivo le incita dello speaker e delle persone care e la voce di un bambino che nel passargli davanti mi dice “...tu dovresti essere Michela...” quelle parole mi fanno ritrovare una maggiore motivazione, ed il sorriso accompagna le mie ultime pedalate fino all'arrivo finale...!!
Nonostante tutto, sono contentissima di aver partecipato e di aver terminato i miei giri; è stato un onore ricevere la maglia di Campionessa Nazionale come Ciclista con Diabete e soprattutto essere premiata dal Presidente della F.C.I. del Trentino Comm. Giuseppe Zoccante, dal Presidente della Struttura Tecnica della F.C.I. del Trentino, Presidente Coppa d'Oro e Segretario Velo Club di Borgo, Ugo Segnana, dal Sindaco di Bieno Giorgio Tognolli e da Sergio Busarello, che ha organizzato egregiamente questa manifestazione.
La vittoria più grande non è sicuramente quella materiale, ma quella di aver voluto affrontare la paura che si prova difronte ad una situazione nuova, sconosciuta e soprattutto nel voler superare ancora una volta quei limiti che spesso ci si pone quando si convive quotidianamente con una patologia cronica, affinché essa non condizioni negativamente la vita, ma anzi divenga motivo di crescita e di scoperta di se stessi.
Michela
alt
alt
alt