altSentenza "storica", secondo i principali quotidiani, quella che ha emanato la Commissione Disciplinare della FCI a margine del noto Caso Bani.

Il Procuratore Federale è partito dalla denuncia di una medicalizzazione sistematica e massiccia praticata ai giovani componenti della squadra di Bani, la Vangi, tra le più forti a livello internazionale.
Ai ragazzi, sani e quindi senza alcuna patologia, venivano praticate iniezioni, anche via endovena e fatti assumere farmaci quali vitamine, ansiolitici, antidolorifici, folati ed addirittura chemioterapici per finalità antiossidanti, oltre a caffeina e bicarbonato.
La tesi dell'accusa, fondata sulla grave lesione del principio di lealtà nello sport è stata pienamente accolta dalla Commissione che ha comminato sanzioni e squalifiche al medico sociale ed ai dirigenti della squadra. La Vangi è stata sospesa dalla sua attività per 60 giorni.
Un gran bel risultato a favore dell'etica dello sport e della tutela della salute degli sportivi, in piena sintonia con i principi fondanti del Petit Vélo.
www.repubblica.it/sport/ciclismo/2011/03/04/news/sentenza_vangi_caso_bani-13201842/  
www.corriere.it/sport/11_marzo_04/puniti-ciclisti-farmaci-leciti_2eab53a4-469c-11e0-9838-118c1ba8bdb4.shtml
rassegnastampa.coni.it/List.aspx
www.petitvelo.net/files/Varie/corsera-gazzetta.pdf
www.petitvelo.net/files/Varie/repubblica.pdf
www.ciclonews.it/news_scheda.php