altAndrea Pinarello è stato stroncato da un infarto fulminante al termine di una tappa del Giro del Friuli.
La notizia, che mi arriva da Ivan Piol, è di quelle che ti annichiliscono...di quelle cui non vuoi credere...

L'ultima volta ci siamo visti alla sua granfondo.
Il sabato aveva organizzato un bel convegno sui temi della salute, a noi tanto cari e la domenica ha accolto con il suo solito sorriso Giovanni Grasso e me all'arrivo.
Andrea è stato tra i principali fautori di Five Stars League. Forse quello che a questo progetto credeva di più.
Tanti incontri, e-mail e confronti per realizzarlo. Una disponibilità solida e sempre affidabile.
Mai sopra le righe, modesto, sereno e sempre sorridente.
La passione maniacale per la bici, che aveva praticato a livello professionistico, come il rugby, stavolta gli è stata fatale.
E' sceso dopo il traguardo, un malore improvviso, la morte. 40 anni, due figli  un terzo in arrivo. Non ci sono altre parole.
FLS è anche sua, è molto sua e faremo in modo che dove ora sta pedalando, non se lo scordi.
Lo voglio ricordare in bici, accanto a me, alla GF di New York.
Ciao Andrea tutto il PV ti manda un grosso bacio.
alt