alt

 

Amos Zanon chiama per il suo Superpopach e il PV risponde in massa e lo tinge di arancione. E' Fabio Nardini ad iscrivere il suo nome nel mitico albo d'oro della corsa.
 

 Il Superpolpach non è una delle tante corse ciclistiche che si organizzano ogni domenica. E' un rito che da oltre 20 anni si celebra per mano del suo ideatore ed organizzatore Amos Zanon. Un innamorato pazzo del ciclismo che ti invita, ti omaggia con una bottiglia di vino e ti fa pedalare con un gruppo allargato di amici, interpretando al meglio la logica amatoralie. Qui il pettorale non esiste. Non paghi una quota, non ti metti il chip ma devi solo pensare a pedalare e divertirti.
La seconda edizione sul percorso attorno a Moricone vede al via una cinquantina di pedalatori di cui ben 15 fanno parte dell'armata PV.
Gli altri, Turbikers in testa, sono stretti nella giocosa morsa orange. Anche 3 amici del circolo Aniene, gemellato con il PV, non resistono all'attrazione fatale del Superpolpach.
Paolo "Ice" Nardini fa il sornione dietro il treno PV guidato magistralmente da Dopat.
Il primo strappone duro fa la grande selezione. Ice scatta a velocità impossibile con a ruota il nipote Fabio, il più giovane di tutti i PV, e se lo porta fino al traguardo facendogli assaporare la gioia del megatrofeo Superpolpach.
Dietro non c'è niente da fare. L'inseguimento è protetto e blindato dai PV e nulla può fare il grande e indomito Cinghialone, sempre protagonista di questa corsa.  
Colpo di scena: Satan scatena sullo strappone del primo giro, imitando goffamemte lo Schlek del Tour, ma rientra da solo sul gruppetto dei primi inseguitori.
Il Biscione aiuta il Cinghialone nel disperato tentativo di acciuffare i Nardinis e gli lascia la terza piazza del podio
Gli 8 inseguitori fanno tattica ma sulle rampe prima dell'arrivo, lanciato perfettamente da Janiers, c'è l'acuto del vecchio Satan che scatta secco e va a tagliare solitario il traguardo, seguito da Dopat che si aggiudica la volata.
Divertimento esagerato!
Bellissimo vedere i Calamaros assieme. Padre e figlio entrambi con la divisa PV!
E grande plauso finale all'immenso Amos che dispensa trofei ma anche salumi e formaggi in una rffa senza fine.
Il PV è già prenotato per il Superpolpach 2012!
alt
alt
alt