altIl week-end perfetto si è celebrato a Gaiole in Chianti in occasione dell'Eroica 2011.

Il casale pazzesco del Principe Pennello Loffreda spalanca il cancello al manipolo di 9 PV che hanno raggiunto assieme Gaiole, che hanno passato assieme ogni minuto di una magica Eroica.
 Già, non più Pennello ma Principe perchè solo un principe poteva ospitarci come Peppe. Non siamo stati a casa nostra ma molto meglio. Tutto perfetto. Stanze con viste mozzafiato, cena all'aperto con ogni prelibatezza e Chianti che scorreva a fiumi, risveglio nella mega cucina a fare colazione tutti assieme con il sorriso negli occhi,
Tutti felici con le divise d'antan che Satan ha fatto realizzare da Castelli in esclusiva per i PV e l'amico Eugenio Capodacqua, che è dei nostri, l'indossa con gran piacere e per ringraziarci ci cita tutti su Repubblica: www.repubblica.it/sport/ciclismo/2011/10/03/news/eroica_pezzo_capodacqua-22621238/
Il raduno a Gaiole in un contesto unico per un evento unico che solo chi lo ha fatto può capire cos'è e chi non lo ha fatto non può capire cosa si è perso.
Invece del prontivia si fa la fila per farsi mettere il primo timbro sul cartellino del brevetto e ci si avvia tranquilli.
Tutti sul percorso di 80 km e tutti assieme.
Il primo sterrato è un emozione. Il Conte schizza in discesa e il Professore scende a piedi. Come cantava Battisti, è un continuo di discese ardite e risalite e attorno scenari tanto belli da far venire le lacrime agli occhi.
Polvere, biciclette antiche, divise di tutte le fogge, nessuno strillo, nessuna imprecazione.
E' gioia pure di essere lì. Soste infinite. Ristori dove il Chianti sostituisce le bibite con i sali e la ribollita la trovi al posto delle barrette.
Si mangia e beve all'ombra degli alberi come se fosse un tranquillo pic-nic domenicale. Altro che ristori  dove piombi trafelato per afferrare al volo qualcosa e schizzare via!
Le ore scorrono via molto più veloci dei chilometri. Sono passate 6 ore quando arriviamo a Gaiole per far apporre l'ultimo timbro. E via di nuovo al supercasale: acqua in pentola, doccia per scrostrare via polvere e sudore. Pasta, olio della casa e parmigiano a pioggia. Tutti attorno al tavolone della cucina a godersi ogni secondo di quei magici monenti .
Ma basta chiacchiere. Lascio alle foto descrivere l'Eroica PV 2011...
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt
alt