Sole in Sabina!
Alla Cottanello standard, come la ha battezzata Dopat, molti PV e molti Anienbikers attratti nel PV dal satanico presidente.
Presenti anche gentil donzelle che si trasformano in indomite amazzoni di cavalli a 2 ruote stando tra i maschietti senza problemi.
Bello il percorso che diventa splendido appena si entra in Sabina lasciando la 313.
Poggio Mirteto serve a raggruppare tutti anche se, con una sorta di silenzioso pronti via, davanti si comincia a fare sul serio. Tanto sul serio che restano in 5 a menare le danze sul falsopiano molto più falso che piano. 
Nuovo raduno e si riparte a tutta. Una foratura costringe Ale, Claudio e Satan ad un pit stop e davanti tutti fanno finta di non accorgersene. E che c'è di nuovo? Ma se così non fosse, che PV sarebbe? Ma invece c'è di nuovo perchè una delegazione PV attende serafica e chiacchierosa i 3 in cima alla salita a strappi che tante vittime ha mietuto in passato.
Via di nuovo con qualche defaillance legata a scarso allenamento ed a crisette di fame che non perdonano.
Trenate per i meno affaticati e trenini per gli altri ed eccoci di nuovo al parcheggio. Chi felice di essere arrivato chi dispiaciuto di dover scendere dalla bici con questa giornata splendida. La Sabina non tradisce mai...